Progetto di ampliamento e sviluppo banchina grandi masse

Civitavecchia, grazie alla sua collocazione geografica, alla possibilità di garantire l’agibilità nautica a navi di nuova generazione, alle connessioni esterne sia con importanti spazi retro portuali posti nelle immediate vicinanze, sia con le più importanti arterie di collegamento, si propone come porto a servizio dell’Italia centrale per una mobilità di oltre 1.100.000 di TEU/anno con un incremento fino a 1,5 milioni di TEU/anno.

I vincoli di carattere tecnico nautico posti alla base di definizione della soluzione del progetto definitivo per garantire le richieste del mercato, sono i seguenti:

Start Fragment

Il progetto definitivo prevede lo spostamento del filo della banchina verso il mare e una modifica al punto di radicamento del molo sopraflutti per garantire due accosti per navi fino a 400 metri.
Le previsioni di servizi per il comparto petrolifero vengono concretizzate ubicando un accosto sul molo sul molo sopraflutti per grandi navi oltre ad un accosto per unità fino a 10.000 ton.

Previsioni Sviluppo Operativita’ Banchina:

2020: 100.000 unità/anno | 2021: 200.000 unità/anno | 2022: 360.000 unità/anno | 2023: 500.000 unità/anno | 2024: 600.000 unità/anno

NEWS

MAPPA COLLEGAMENTI PORTUALI

PORT CIVITAVECCHIA